Rinfrescati con le bevande fatte in casa, sane ed ecologiche

Cosa trovi in questo articolo

Adesso che la bella stagione è alle porte divertiamoci a creare bevande fatte in casa, ecologiche e naturali: evitiamo di riempire la dispensa di bevande gassate e zuccherate.

Se il caldo ha già fatto capolino nella vostra città, le quantità di acqua richieste dal corpo aumentano.

Molto note sono le bevande estive pubblicizzate, immagini che fanno venire l’acquolina in bocca, calmano il senso di sete solo guardando: ma la maggior parte di queste note bevande sono ricche di zuccheri e coloranti. Aranciate senza arancia, te’ senza te’, al posto degli ingredienti originali aromi sintetici e dolcificanti. L’abuso delle bevande zuccherate che si trovano in commercio sono una delle cause principali di obesità infantile e lungi da noi ‘grandi’ pensare che facciano meno male alla nostra salute solo perché abbiamo qualche anno in più.

Le bevande fatte in casa per una salute più naturale

Un buon succo di mela o albicocca può essere facilmente fatto in casa e poi messo in frigorifero a rinfrescare, idem per tantissime altre bevande fatte in casa, di cui saremo assetati nella calda stagione.

La preparazione casalinga di bevande fatte in casa rinfrescanti è molto semplice, saranno esperimenti gustosi che piaceranno anche ai più piccoli.

Sciroppo di menta cocktail

Ingredienti
25 foglie di menta, 250 gr di zucchero integrale di canna, 250 ml di acqua, buccia di ½ limone
Preparazione
Lavare e asciugare bene le foglie di menta. Frullare le foglie con metà dello zucchero fino ad ottenere una pappetta: versarla quindi in un pentolino insieme all’acqua, al restante zucchero e alla buccia di limone grattugiata. Prima di accendere il fuoco, mescolare bene il composto affinché lo zucchero si sciolga.
Cuocere, quindi, a fuoco basso e spegnere quando inizia a sobbollire: se desiderate uno sciroppo più sodo, fate bollire più a lungo.
Fate riposare lo sciroppo in frigo dalle 4 alle 48 ore.
A questo punto si filtra: sterilizzare accuratamente una bottiglia di vetro facendola bollire per 20 minuti in acqua, porvi sopra il colino e una garza dentro a quest’ultimo: filtrare e strizzare la garza intrisa di sciroppo dentro al colino alla fine dell’operazione.
Questo sciroppo si conserva in frigorifero ed e’ ottimo come bevanda rinfrescante allungata con acqua, latte vegetale, sul gelato o semifreddi.

Ginger drink, la bevanda fatta in casa rivitalizzante allo zenzero

Tra le varie proprietà dello zenzero, troviamo quelle toniche e ricostituenti: è infatti utile contro l’affaticamento, l’astenia, quindi perfetto in estate.

Con lo zenzero si prepara una bevanda molto buona e semplice.

Ingredienti

1 radice fresca di zenzero di circa 5 cm di lunghezza, 1 litro e mezzo di acqua, 1 limone, 200 grammi di zucchero Mascobado o zucchero di cocco bio.

Versate l’acqua in una pentola e aggiungere la radice di zenzero sbucciata e grattugiata finemente: portare a ebollizione. Lasciate bollire per circa 15 minuti, poi spegnete il fuoco e lasciate che il liquido si raffreddi.

Una volta raffreddato, versatelo in una caraffa e mettetelo in frigo a raffreddare ulteriormente. Quando avrà raggiunto la temperatura desiderata, aggiungere lo zucchero e mescolate energicamente fino ad assorbimento. Aggiungere infine il succo di un limone.

Carcadè 

Una delle piante più note per le sue proprietà rinfrescanti è il carcadè, utilizzata per sopportare al meglio le alte temperature.

Il carcadè si può acquistare in bustine già pronte, ma anche sfuso: portate a ebollizione un litro di acqua bollente nel quale verserete 30 gr di fiori essiccati, lasciando in infusione per 20 minuti circa. Filtrare quindi consumare anche a temperatura ambiente.

Bevande fatte in casa: frullati vegan ghiacciati

I frullati, anche chiamati smoothie, sono ideali per disintossicare, dare energia, dimagrire, rinvigorire il corpo e la mente, ritrovare la calma, migliorare la digestione, mantenere in salute il cuore, rallentare l’invecchiamento, potenziare l’umore, rafforzare le difese immunitarie.

Essi idratano l’organismo poiché sono composti da acqua e altri elementi nutritivi come sali minerali importantissimi; accompagnano sia voi che i vostri bambini a un consumo maggiore di frutta, verdura, responsabili di proteggere il sistema immunitario. Anche la voglia di mangiare alimenti insani e grassi, facendo del frullato vegan un’abitudine, scemerà piano piano.

La dose di fibre giornaliera raccomandata e’ di 25-30 g di fibre al giorno: 150 g di more contengono 8 g abbondanti di fibre, 30 gr di semi di chia ne contengono 11. Questo significa che un buon frullato vegano al mattino vi donerà la quantità corretta anche di fibre.

Inoltre, da non sottovalutare neppure l’aspetto sociale e modaiolo: quella dei frullati, negli Stati Uniti, e’ divenuta una vera e propria moda salutare; niente di meglio diremo noi! Che cosa aspettiamo a farla diventare tale anche in Italia? Incontrarsi a casa di amiche per bere un buon frullato vegan sarà un momento di socialità davvero speciale.

Ecco qualche ricetta per voi.

Agrumi e pesche

240 ml di succo di arancia appena spremuto e 1 pezzetto di scorza , 1 banana congelata ,

40 g di pesche a pezzi o fragole congelate , 6 cubetti di ghiaccio , un po’ di pepe di Cayenna .

Frullate tutto e sorbite!

Frullato al cacao come bevanda fatta in casa

Questo frullato potrà diventare la bevanda estiva più amata dai vostri bambini.

Unite nel frullatore 200 ml di latte di mandorle o di riso, una pesca o due susine tagliate a fettine e due cucchiai di cacao amaro in polvere. Dolcificate con zucchero di canna integrale.

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.