Olivo in coltura intensiva, le nuove sperimentazioni nella Maremma Toscana

Cosa trovi in questo articolo

Presentata all’Accademia dei Georgofili l’analisi tecnica ed economica di un giovane oliveto

Nell’incontro organizzato ieri dalla Sez. Centro-Ovest dell’Accademia dei Georgofili, in collaborazione con Terre dell’Etruria di Donoratico, i Professori Riccardo Gucci e Roberto Polidori hanno presentato l’analisi tecnica ed economica di un caso reale di giovane oliveto intensivo situato nella Maremma Toscana, al fine valutare la convenienza economico-finanziaria di tale tipo di investimento e discuterne le scelte progettuali e gestionali.

L’olivicoltura svolge funzioni multiple (produttiva, ambientale, paesaggistica, ecc.) e si contraddistingue rispetto ad altre colture perenni per la diversità delle tipologie colturali tuttora esistenti, i cui risultati economici sono profondamente diversi. In tutte le regioni olivicole italiane, possiamo distinguere tre principali categorie di olivicoltura: marginale, tradizionale e moderna. Tali categorie sono ampiamente rappresentate anche nella Maremma Toscana, un areale che ha delle notevoli potenzialità produttive (quantità e qualità) e condizioni pedo-climatiche ed orografiche interessanti per l’olivicoltura.

Le relazioni hanno evidenziato come il recupero di redditività dell’olivicoltura passi attraverso il rinnovo degli oliveti in modo da poter aumentare la produttività e contenere i costi di produzione, dato che elementi discriminanti per la redditività sono la produttività per unità di superficie e la quantità di lavoro impiegato per la gestione dell’oliveto e, in particolare, per le due pratiche più costose (potatura e raccolta). Obiettivo principale di modelli olivicoli moderni deve essere, pertanto, la sostenibilità economica dell’impianto, ma aspetti non trascurabili da considerare riguardano il raggiungimento di elevati standard qualitativi dell’olio, la sostenibilità ambientale e l’impatto paesaggistico.

Info: Accademia dei Georgofili

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.