Gonorrea: la malattia silente nelle donne

La gonorrea è causata da un batterio dal nome impronunciabile (Neisseria gonorrhoeae) ed è una malattia che colpisce speso i giovani e adolescenti alle prime esperienze sessuali.

Volgarmente conosciuta col nome di “scolo” la gonorrea è una malattia sessualmente trasmissibile pericolosa anche perché per lo più silente.

Molti casi, gli esperti ritengono siano migliaia, non vengono diagnostica né curati perché la malattia non è riconosciuta a causa del suo non manifestarsi con sintomi evidenti e in molti casi va a braccetto con un’altra malattia sessualmente trasmissibile, la clamidia.
E’ una malattia pericolosa, ma che si può curare e soprattutto prevenire con rapporti sessuali (orali, vaginali e anali) protetti, come indicato peraltro per tutte le malattie sessualmente trasmissibili.

COME RICONOSCERLA
A causa dei suo sintomi sfumati e non sempre identificabili è bene porre particolare attenzione a quelli che possono essere i campanelli d’allarme della gonorrea.
Attenzione quindi alla minzione dolorosa, a perdite di aspetto torbido e vischioso di colore verdastro o giallastro. Negli uomini può essere presente anche dolore e ingrossamento ai testicoli, mentre nelle donne i dolori possono comparire nel basso ventre, durante i rapporti sessuali e comparire sanguinamenti anomali. Nelle donne può essere silente e non dare disturbi.
I PERICOLI IN AGGUATO
Se trascurata la gonorrea può diventare molto pericolosa causando problemi importanti e in alcuni casi gravi. Negli uomini può causare cicatrici nell’uretra e nelle donne l’infiammazione si può diffondere nell’utero, nelle tube di Falloppio e nelle ovaie causando l’infertilità.
Non solo, se trascurata può diffondersi attraverso il sangue causando infiammazioni anche alle articolazioni, alla pelle, alle ossa, ai tendini, al cuore e persino nella zona intorno al fegato.

COME CURARLA
Il medico dopo averla diagnosticata a seguito dell’analisi del sangue e dei campioni dei fluidi prelevati deciderà di curare la gonorrea con gli antibiotici essendo essa un infezione batterica.
Negli adolescenti oltre alla cura viene consigliato di sottoporsi agli esami necessari per escludere altre malattie sessualmente trasmissibili.
Attenzione però, anche se l’impressione è che la malattia sia sparita a causa del miglioramento dei sintomi spesso, in realtà è ancora presente e per questo è importante non cessare mai la cura fino alla scomparsa non dei sintomi, ma dell’infezione.
Il metodo migliore comunque per sconfiggerla prima della cura è la prevenzione. Fin dai primi rapporti sessuali in età adolescenziale e per tutta la vita è fondamentale avere rapporti sessuali protetti col preservativo, unica barriera naturale per evitare non solo la gonorrea, ma anche tutte le altre malattie sessualmente trasmissibili e altri virus pericolosi come l’Hiv e l’epatite.
ATTENZIONE: per la diagnosi e la cura rivolgersi al proprio medico di fiducia

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Nadia Fondelli

Nadia Fondelli

Giornalista viaggiatrice è fondatrice, redattore e direttore del magazine trilingue Toscana&Chianti News che ha contribuito a far crescere l’immagine della Toscana nel mondo e che nel 1996 è stato fra  i primi mensili italiani presenti sul web.Ha contribuito alla rinascita dello storico settimanale calcistico-satirico ll Brivido Sportivo, ha collaborato alla creazione de Il Reporter ed è stata caporedattore di Oriente Press.Attualmente dirige il mensile cultural-turistico on line The Tuscany e si occupa di terzo settore, sport e salute.All’attivo anche due libri: 80 anni di storia Fiorentina scritto col noto giornalista sportivo Paolo Melani e Chat-line, dalla trasgressione alla solitudine con la grafologa televisiva Mirka Cesari.

commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.

Bentornato!

Inserisci i tuoi dati per accedere:

[wlm_loginform]