Dado fatto in casa, tutti i modi per autoprodurlo

Cosa trovi in questo articolo

Uno dei primi ingredienti da gettare nella spazzatura è il dado industriale: farlo in casa è infatti molto semplice come ci insegnano queste tre ricette che andiamo a proporvi

Grasso, insano e senza sapori identificativi, il dado industriale è un ingrediente da abolire dalla dieta. Farselo in casa è davvero semplice, come ci insegnano queste tre ricette

Ne abbiamo già parlato in svariate occasioni di quanto il dado industriale sia un concentrato di dubbie sostanze: lo sapevate, ad esempio, che il glutammato viene estratto dalla soia? E che la stragrande maggioranza di soia coltivata nel mondo oggi è OGM?
Inoltre, il dado industriale è poco ecologico a causa del packaging importante, è grasso e rende i sapori di ciò che cuciniamo tutti uguali.  
Questi, e altri, motivi sarebbero più che sufficiente per incoraggiarci ad autoprodurci il dado vegetale in casa: se ne fanno grandi quantità e poi si congela o si conserva a fresco o essiccandolo.
Vediamo tutti i modi per autoprodurre il dado vegetale in casa.

DADO COTTO
Questa è la ricetta più diffusa e conosciuta, ne avevamo già parlato in questo articolo. Gli ingredienti sono di semplice reperibilità, sedano, carota, cipolla, zucchina in stagione, prezzemolo, basilico, rosmarino, salvia, sale, olio extra vergine di oliva. Si cuoce tutto insieme con il sale e il dado è pronto.

DADO A CRUDO
Direttamente dal blog Seminterra, Manuela Bazzini ci racconta un metodo davvero originale per preparare uno squisito dado a crudo: ne avevamo parlato qui.
Gli ingredienti sono i soliti, cipolle, carote, sedano, aglio, prezzemolo, basilico e sale grosso, ma non si cuoce niente di tutto ciò: sarà il sale che conserverà alla perfezione questo saporitissimo e salutare trito di verdure. 

 

DADO GRANULARE ESSICCATO FATTO IN CASA
Abbiamo, infine, provato per voi questa interessante ricetta che prevede l’essiccazione del dado vegetale fatto in casa. Questa ricetta è molto pratica poiché permette di conservare il dado a lungo, senza preoccuparsi troppo di scadenze.  

Ingredienti
300 g di verdure meglio se di stagione: noi consigliamo carote, zucchine, aglio, basilico, sedano, prezzemolo, salvia qualche foglia, cipolla, sedano rapa grattugiato.
300 g di sale grosso
30 g vino bianco

Tritare tutte le verdure finemente, coprirle di sale e fare cuocere a fiamma moderata con coperchio per 1 ora.
Terminata la cottura frullare tutto e spalmare il composto su una placca da forno: infornare quindi in forno preriscaldato a 100 gradi per asciugare fino a quando non diverrà un crosta sottile completamente asciutta. Questo procedimento può essere eseguito anche con l’essiccatore.
Una volta che si è asciutto bene, questo dado si conserva in barattoli di vetro in luogo fresco e asciutto: essendo, poi, privo di acqua, questo dado si conserva anche per più di un anno.

 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.