Vetro riciclato: da rifiuto a lampada con luce a led

Cosa trovi in questo articolo

Provengono da vecchie bottiglie e bicchieri di rifiuto le lampade pendenti a Led realizzate da Tat Chao

Con l?ecodesign tutto rinasce a nuova vita. Anche le bottiglie e i bicchieri di vetro grazie al vetro riciclato. Il designer canadese Tat Chao ha trasformato vetro di scarto in un?originale collezione di lampade pendenti con luce a Led, chiamate Bipolar. Ogni lampada è costituita da due bottiglie di vino o flûte di champagne, ai quali è stata rimossa la base. Il vetro è stato salvato dalla spazzatura per essere lavorato nel laboratorio di Tat Chao a Montreal, in Canada.Con l’ecodesign tutto rinasce a nuova vita. Anche le BOTTIGLIE e i BICCHIERI di vetro grazie al vetro riciclato. Il designer canadese Tat Chao ha trasformato vetro di scarto in un’originale collezione di lampade pendenti con luce a Led, chiamate Bipolar. Ogni lampada è costituita da due bottiglie di vino o flûte di champagne, ai quali è stata rimossa la base. Il vetro è stato salvato dalla spazzatura per essere lavorato nel laboratorio di Tat Chao a Montreal, in Canada.
Un designer moderno non butta via nulla, anzi, riporta in vita oggetti vecchi, inutilizzati e obsoleti, trasformandoli in creazioni nuove e accattivanti. Come le lampade di Tat Chao nate dal riciclo di vecchi bicchieri e bottiglie abbandonate.

Un giorno Tat Chao stava lavorando a una collezione di candelieri ed è stato colto dall’idea di recuperare bottiglie e bicchieri di vetro di rifiuto per costruire delle lampade a sospensione ecologiche. Ogni lampada è composta da due bottiglie o due flûte, legati insieme da un anello di alluminio anodizzato con al centro una fascia di luci a Led. Le lampade hanno forme, colori e dimensioni diverse, fra i 15 e i 40 centimetri di lunghezza. A seconda della tipologia delle bottiglie e dei bicchieri riciclati, troviamo il vetro liscio, decorato, zigrinato o satinato. Tat Chao non si è limitato a recuperare i cilindri di bottiglie e bicchieri; ha riciclato anche i piedi dei flûte per costruire degli yo-yo e le basi delle bottiglie per realizzare dei tappi.

Come spiega lo stesso designer, la collezione In vitro è “un tributo all’eccletismo del vetro e del cristallo. Ogni prodotto è stato realizzato a mano, nello studio di Montreal, con oggetti di scarto, recuperati, donati o acquistati in negozi di seconda mano. In vitro quindi riporta in vita lo rifiuto, il rotto, il fuori moda. La lampada a sospensione Bipolar è nata proprio dai pezzi rotti di un candelabro che stavo costruendo per la collezione. È stata la luce stessa a esprimere il desiderio di rivivere e non essere abbandonata nella spazzatura”.

Info:tatchao

 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.