Trenta balenottere avvistate a Lampedusa

Cosa trovi in questo articolo

Slow Food: fondamentale creare un santuario della biodiversità nel Canale di Sicilia

Un avvistamento molto particolare quello che hanno goduto dei pescatori lampedusani: ben 30  balene comuni del Mediterraneo sono state avvistate a meno di un miglio  dall’isola. La balaenoptera physalus è il più grande cetaceo del Mediterraneo e il secondo al mondo. La notizia degli avvistamenti è stata data dai pescatori lampedusani che fanno riferimento alla rete di Terra Madre.
 
«La loro presenza è di per sé rilevante – afferma Silvio Greco, presidente del Comitato scientifico di Slow Fish e responsabile area ambiente di Slow Food Italia – in quanto conferma la centralità dell’isola di Lampedusa e del Canale di Sicilia come importante nursery area e zona di alimentazione delle balenottere. Il passaggio dei mammiferi è una cartina di tornasole della valenza ambientale di questo tratto di mare».
 
L’Università di Scienze Gastronomiche e Slow Food già da anni stanno lavorando su questi hotspot di biodiversità marina attraverso  l’attuazione di stage degli studenti e la sensibilizzazione delle comunità di pescatori.

L’edizione del 2013, tra gli altri argomenti, rilancerà il tema delle aree marine protette, che lungi dall’essere ridimensionate dovrebbero riacquisire centralità. A questo proposito, il Comitato scientifico di Slow Fish rilancia la proposta di istituire un santuario della biodiversità marina del Canale di Sicilia, la cui necessità è testimoniata dall’avvistamento delle balenottere di stanotte.
 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.