Il primo Teatro di Canapa è a Bologna!

Cosa trovi in questo articolo

Il Teatro di Canapa è realizzato da attori e gruppi di cittadini in collina con orto e vigna comunitari, laboratori e workshop

Il Teatro di Canapa è un’iniziativa spiazzante! Prende il via il 19 aprile a Bologna il “Semina il Teatro” un momento di scambio attivo fra cittadini e attori sul mondo della canapa con orti, laboratori, workshop tutto a base di canapa industriale.
Nella splendida cornice del Parco San Pellegrino sui colli a ridosso della città, nascerà il primo teatro fatto di canapa. Un teatro naturale all’aperto realizzato con piante di canapa industriale, antica coltura delle campagne bolognesi che cresce alta tre metri e per questo è particolarmente adatta ad effetti scenografici. Un teatro naturale realizzato con la canapa sativa, antica coltura delle campagne bolognesi che cresce alta tre metri e per questo è particolarmente adatta ad effetti scenografici. Ai gruppi e singoli che vorranno aderire alla semina e alla cura sia reale che virtuale di questo spazio e alla campagna di crowndfounding collegata entreranno a far parte della prima rassegna teatrale del teatro di canapa . I generi teatrali sono teatro di ricerca e teatro per ragazzi.

 

APERTO AD ATTORI E CITTADINI

Progetto aperto ad attori e gruppi di teatro della città di Bologna, ed a tutti i cittadini, per un nuovo teatro all’aperto, proposto da Il Teatro dei Mignoli e l’associazione di coltivatori urbani BiodiverCity, che gestiscono, in convenzione con il quartiere Saragozza del Comune di Bologna, lo spazio “ai 300 scalini”.

 

CENTRO STUDI AGRICOLTURA URBANA
Il teatro sarà realizzato con la collaborazione tecnica e progettuale del Centro Studi Agricoltura Urbana e Biodiversità dell’Università di Bologna e Risorse Ecologiche Bologna).
PRIMO APPUNTAMENTO

Domenica 19 aprile con “Semina il Teatro”: l’evento di apertura del progetto che prevede la semina collettiva della canapa industriale sotto la guida di esperti agronomi e dell’Università di Bologna.
IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 11:00
Presentazione del progetto Semina Il Teatro – un Teatro di Canapa e dei 300 scalini
Mirco Alboresi – direttore artistico e ideatore progetti Teatro dei Mignoli
Giovanni Bazzocchi – Centro Studi Agricoltura Urbana e Biodiversità Università di Bologna/BiodiverCity
Alessandro Zatta – Esperto Coltivazione Canapa
Arianna Bartolucci – progetti formativi e progettazione.
Solange Ramazzotti – esperta cura vigna e biodiversità.
Annamaria Chiavelli – curatrice del progetto artistico dello spazio.

Dichiarazione di Semina
Indicazione di semina da parte degli esperti e distribuzione dei semi
Dichiarazione sintetica dei progetti teatrali, musicali e formativi da portare nello spazio seminato da parte di attori, musicisti che hanno aderito all’iniziativa.
SEMINA
Ore 13:00 – Pranzo Popolare a sostegno dell’iniziativa “Semina il Teatro” e dei 300 scalini.

Pomeriggio di confronto su orto/vigna comunitario, laboratori, workshop e varie.

Ore 17:00 – Le attività collegate al progetto proseguono a cura di Risorse Ecologiche – Bologna in via Marsala 31A con degustazioni di prodotti tipici a base di canapa e aperitivo offerto dalla Bottega della Canapa – Bologna, in occasione della prima apertura domenicale di questa primavera.

Si ringrazia Il Q.re Saragozza intestatario della convenzione sullo spazio e Cittadinanza Attiva per il contributo ai primi lavori di sistemazione dell’area.
Comunicazione a cura di Agata Caruso e Flavia Giampetruzzi.
Supervisione Orto Niccolò Rizzati.

prenotazioni e info:

FACEBOOK

[email protected]
[email protected]

 

 

 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.