Sambuco, tutte le ricette per utilizzarlo

Cosa trovi in questo articolo

Vino, frittelle, sciroppi e succo: con il sambuco si possono preparare davvero tante ricette con il fai da te e l’autoproduzione. Scopriamo quali!

Il sambuco! Che meraviglioso dono della natura!
Osservando attentamente prati, boschi e cigli delle strade, vi sarete certamente accorti che molti alberi presentano bellissime e profumatissime infiorescenze bianche. Questi alberi fioriti potrebbero essere di sambuco: il suo splendido fiore è facilmente riconoscibile, data la forma che concentra tanti piccoli fiorellini in gruppi profumatissimi. Questo piccolo arbusto che cresce in luoghi freschi, prevalentemente lungo i fiumi, ci regala prima i fiori, in aprile-giugno, poi le succulente bacche, in luglio-agosto. L’azione più conosciuta del sambuco è quella diuretica, ma attenzione a farne un uso eccessivo perché potrebbe provocare dolori addominali.

UTILIZZI DEL SAMBUCO IN CUCINA

Con le bacche di sambuco si preparano marmellate e gelatine, un succo molto dolce chiamato vino di sambuco; i fiori sono buoni pastellati e fritti, ma si possono utilizzare anche per preparare una dolce bevanda dissetante.  Con il sambuco possiamo anche preparare dello sciroppo contro la tosse,  ma anche un potente macerato biodinamico contro topi e cocciniglia. Utilizzare i fiori del sambuco in cucina
Del sambuco si utilizzano in questa stagione i fiori a grappolo bianchissimi e profumatissimi: ovviamente dovranno essere perfettamente fioriti.
I fiori si impiegano per preparare il succo di fiori di sambuco, molto dolce e aromatizzato.

SCIROPPO DI SAMBUCO

Ingredienti (per 5 litri):
30 fiori maturi di sambuco
1,3 kg limoni bio lavati bene
150 gr di acido citrico
1,8 kg di zucchero di canna bio oppure miele acacia oppure malto di riso
5 litro d’acqua

Procedimento
Mettere i fiori non lavati e controllati da vari insetti in un bottiglione da 5 litri, aggiungeteci l’acqua, i limoni tagliati.
Chiudere il recipiente e agitarlo bene per qualche secondo.
Fare riposare per 2 giorni mescolando almeno una volta al giorno.
È arrivato il momento di filtrare: prendere un passino fitto e filtrate il “succo” ottenuto.
Travasate il succo in una pentola capiente aggiungendo il dolcificante e l’acido citrico e portate a sobbollire (circa 80 gradi). Imbottigliate bollente in bottiglie opportunamente sterilizzate e chiudete.
Quando andrete a berlo lo sciroppo, molto dolce, va diluito.
In estate sarà interessante provare a fare questa bevanda: diluire 300 ml di succo di sambuco in 1 litro di acqua, aggiungendo una manciata di foglie di menta. Far riposare in frigorifero almeno 1 ora prima di servire.

VINO DI BACCHE DI SAMBUCO

I fiori bianchi di sambuco si trasformeranno, poi, nei suoi frutti: li avrete magari notati, quei grappoli di palline color prugna, perfettamente maturi solo a estate inoltrata. Con i frutti di sambuco si può fare un ottimo vino dolce, diuretico, dissetante e ricco di antiossidanti.
Ecco a voi la ricetta molto semplice.

Vino di sambuco
Raccogliere le ciocche di sambuco in luoghi possibilmente lontani da inquinamento e traffico.
Separate le bacche dal ramo, lavatele con cura: cuocetele fino a quando non saranno completamente asciugate, e nel tegame sarà rimasto succo.
Filtrare, quindi, il succo con una tela e rimettere sul fuoco il succo cuocendo agitando il contenuto, fino a quando avrà raggiunto una consistenza sciropposa. Quando andrete a berlo questo succo, molto diuretico, va diluito: si consiglia un cucchiaio di succo di bacche di sambuco in un bicchiere di acqua.

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.