Rumundu: il giro del mondo in bicicletta

Un viaggio che ha come partenza e arrivo la Sardegna, con centinaia di tappe e milioni di pedalate attraverso i 5 continenti!

Attraverserà in un anno tutti i continenti, tra ecovillaggi, condomini solidali, orti urbani e comunità che vogliano condividere con lui idee, progetti, stimoli e magari una stanza per dormire! Il protagonista è Stefano Cucca, 34enne originario di Sorso, paese in provincia di Sassari, che in sella ad una bicicletta girerà il mondo alla ricerca di storie e stili di vita sostenibili. «Rumundu – racconta Stefano – deve il nome a mia nonna che con la sua novantenne serenità mi chiese “ma tu sei sempri in giru pà ru mundu?”».

Attraverserà in un anno tutti i continenti, tra ECOVILLAGGI, CONDOMINI SOLIDALI, ORTI URBANI e comunità che vogliano condividere con lui idee, progetti, stimolie magari una stanza per dormire! Il protagonista è Stefano Cucca, 34enne originario di Sorso, paese in provincia di Sassari, che in sella ad una BICICLETTA girerà il mondo alla ricerca di storie e STILI DI VITA SOSTENIBILI.

«Rumundu – racconta Stefano – deve il nome a mia nonna che con la sua novantenne serenità mi chiese “ma tu sei sempri in giru pà ru mundu?”». E Stefano in giro per il mondo c’è stato davvero: l’idea alla base del progetto è nata tra la Silicon Valley e l’Australia, dove si trovava per delle competizioni sportive, e adesso vive in Sardegna dove ha fondato una cooperativa che si occupa di tracciabilità dei prodotti agroalimentari e lavora come consulente. Anche se per poco, visto che per prepararsi al viaggio ha venduto l’auto «perchè qualche migliaio di euro in più di budget non guasta» e lasciato il lavoro e la cooperativa, «ma non ditemi che ho mollato tutto: farò semplicemente delle cose diverse rispetto a quelle che ho fatto fin’ora. E le farò in un modo diverso».

Stefano è uno sportivo – ci sono pochi dubbi! – ma questa non è una dimostrazione di agonismo: «non voglio battere nessun record, diventare ricco o famoso, né correre contro il tempo. Semplicemente condividere momenti e riflessioni con persone di tutto il mondo, intorno a tre temi che mi stanno molto a cuore: dove viviamo? Cosa mangiamo? Come ci muoviamo?». Attraverserà la Sardegna, cercherà un passaggio in barca a vela alla volta della Sicilia per risalire lo stivale arrivando sino in Islanda. E da lì in Canada, USA, Giappone, Cina, Isole del Pacifico, Australia, Nuova Zelanda, Madagascar, Sudafrica, Turchia, Grecia ed Europa dell’est, per rientrare in Sardegna più o meno fra un anno, «ma l’itinerario potrebbe cambiare: mi prenderò i miei tempi e i miei spazi, in totale libertà».


Sarà possibile seguire il viaggio in tempo reale sul web
(grazie al supporto delle nuove tecnologie e di un team di professionisti che gli darà una mano dalla Sardegna) e contribuire in prima persona al viaggio con la propria ospitalità. «Sarà un vero percorso di scoperta, per dare voce a una comunità di persone che si muove in controtendenza rispetto all’imperante modello consumistico, con storie, micro-mondi, momenti e stili di vita sostenibili. Ascoltando il punto di vista di chi ha scelto, ad esempio, di vivere in un ecovillaggio, fino a quello dell’amministratore delegato di una multinazionale che dovrebbe fare i conti con la responsabilità sociale d’impresa».

Senza grandi sponsor (e tutti in linea con i princìpi suoi e del progetto), al suono di uno squillo di tromba del conterraneo Paolo Fresu, e con davanti a sé centinaia di tappe e milioni di pedalate, Stefano partirà l’8 giugno da Sorso. Felice di aver «convinto la mamma che è più pericoloso vivere senza sogni che sognare e fare ciò che si desidera».

Rumundu: www.rumundu.com
facebook.com/rumundu | twitter.com/rumundu| instagram.com/rumundu

 

Marco Piccolo

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Marco Piccolo

Marco Piccolo

commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.

Bentornato!

Inserisci i tuoi dati per accedere:

[wlm_loginform]