Pansalato alle carote

Cosa trovi in questo articolo

Un piatto curioso e per niente complicato del quale ci farà piacere trovarne in frigo ancora una fetta per la delizia del palato

Ebbene sì è il periodo in cui la nostra missione è allenare il nostro corpo alla tintarella delle belle giornate, quindi carote a tutta forza!
È anche vero che le vacanze per la maggior parte di noi sono ben lontane e quindi dobbiamo in ogni caso fare i conti con i pranzi in ufficio, mentre si controlla la posta o agli spuntini in quelle sere in cui non ci va proprio di cucinare niente di complicato e siamo ben felici di trovare in frigo ancora una fetta di questa delizia per il palato.Ebbene sì è il periodo in cui la nostra missione è allenare il nostro corpo alla tintarella delle belle giornate, quindi carote a tutta forza!
È anche vero che le vacanze per la maggior parte di noi sono ben lontane e quindi dobbiamo in ogni caso fare i conti con i pranzi in ufficio, mentre si controlla la posta  o agli spuntini in quelle sere in cui non ci va proprio di cucinare niente di complicato e siamo ben felici di trovare in frigo ancora una fetta di questa delizia per il palato.

Pansalato alle carote

Ingredienti

  • 20 g di lievito di birra fresco
  • 1 tazzina di latte tiepido
  • 225 g di farina 0
  • olio d’oliva
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di margarina di soia
  • 100 g di formaggio morbido (spalmabile e light possibilmente)
  • 300 g di carote pelate e tagliate a rondellone (link: http://www.chiarachiaramonte.it/chiaracucina/index.php/secondi-piatti/316-green-burger)
  • 1/2 cipolla lavata, pelata e tagliata a fettine
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • 2 cucchiaini di sale
  • 10 olive snocciolate

Preparazione
In un tegame facciamo scaldare un filo d’olio d’oliva e versiamoci dentro cipolla e carote, spadelliamo un po’, aggiungiamo 2 bicchieri d’acqua, del sale e copriamo e poi abbassiamo la fiamma. Facciamo ammorbidire le nostre carote e cipolle per circa 15-20 minuti, controllando che ci sia sempre acqua nel nostro tegame.
Poi spegnamo, scoliamo l’acqua e, una volta intiepidite, passiamole con un frullatore ad immersione e lasciamo riposare la nostra crema di carote.

In una tazza sciogliamo il lievito di birra nel latte tiepido, e copriamo con un panno di cotone.
E in una ciotola invece mettiamo l’uovo con la margarina, e li lavoriamo con uno sbattitore elettrico, poi aggiungiamo il formaggio, poi la farina, le olive, il sesamo, la crema di carote e alla fine il latte con il lievito.
Lavoriamo bene tutto quanto e poi versiamo in uno stampo in silicone, lo copriamo con un panno di cotone e lo lasciamo a lievitare per circa 1 ora e 30 minuti prima di infornarlo, in forno preriscaldato a temperatura moderata, per circa 30 minuti (controlliamo però di tanto in tanto che tutto sia ok).

Poi sforniamo, lasciamo raffreddare a temperatura ambiente prima di togliere dallo stampo e servire a fette.
Come pranzo da asporto è favoloso, completo, leggero, profumato e “abbronzante”.
Come idea per un aperitivo fatto in casa (ma anche come antipasto “importante”) è perfetto.

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.