Olio di cocco: tutti gli usi e benefici nella cosmesi

Mentre il suo uso alimentare viene in parte sconsigliato, l’ olio di cocco è un toccasana per la bellezza quotidiana di viso, corpo e capelli grazie alle sue proprietà emollienti e nutritive.

Olio vegetale ottenuto dalla polpa essiccata della noce di cocco (Cocus nocifera), l’ olio di cocco è un ottimo alleato per la bellezza quotidiana di pelle e capelli grazie alle sue proprietà emollienti e nutritive.
OLIO DI COCCO PROPRIETA’
È ricco di antiossidanti, sostanze nutritive e grassi e contiene una grande proporzione di acido laurico; si presta come olio in cucina e per la frittura ed è uno degli ingredienti principali per i curry del sud-est asiatico. L’olio di cocco si trova nelle erboristerie, online o nei negozi specializzati in cosmesi naturale; meglio scegliere quello vergine, puro al 100%, magari proveniente da agricoltura biologica.
OLIO DI COCCO FA MALE ?
L’olio di cocco può anche essere utilizzato in cucina come condimento o per la preparazione di particolari ricette. Inoltre è largamente presente in prodotti da forno e pasticceria ed è molto apprezzato nella cucina vegana. Tuttavia è bene fare attenzione: se da una parte questo olio alimentare viene esaltato per le proprietà benefiche che porterebbe al nostro organismo (regola il peso corporeo, è antibatterico, riduce grassi e colesterolo cattivo), dall’altra va tenuto presente che l’olio di cocco ha il più alto contenuto di grassi saturi nel regno vegetale, anche più dello strutto. Per questo, molte organizzazioni sanitarie, tra cui l’OMS, ne sconsigliano l’assunzione nella dieta in grandi quantitativi. Meglio quindi evitarlo come condimento quotidiano, preferendo il nostrano olio extravergine, e limitarne l’uso nelle quantità.

NEWSLETTER 1
OLIO DI COCCO PER CAPELLI E LA BELLEZZA
Senza dubbi invece l’olio di cocco può essere utilizzato per la cosmesi quotidiana. In particolare, rappresenta un ingrediente ottimo per la cura dei capelli secchi e sfibrati: li rende lucidi e forti, li protegge dagli agenti esterni e risulta efficace anche per contrastare la forfora. Oltre ad essere naturalmente emolliente, l’olio di cocco è infatti una ricca fonte di vitamina E, che stimola anche la crescita dei capelli. Infine, la presenza di acido laurico e acido caprico conferiscono all’olio proprietà antimicrobiche efficaci contro la perdita dei capelli. Non a caso, esistono in commercio numerosi creme per capelli e balsami a base di olio di cocco. Se però lo avete acquistato puro, potete utilizzarlo in modo davvero semplice: per prima cosa diluitelo con poche gocce di acqua oppure, se lo avete acquistato in forma solida, scioglietelo riscaldandolo a bagnomaria. Massaggiatelo direttamente sul cuoio capelluto e poi su tutta la lunghezza dei capelli, dalla radice alle punte. Ovviamente, se avete intenzione di idratare unicamente le punte, distribuite l’olio di cocco soltanto su questa parte della chioma. Lasciate in posa qualche ora per far sì che i capelli assorbano tutte le proprietà nutritive dell’olio di cocco, magari coprendo la chioma con una cuffia da doccia o con un asciugamano. Aspettata al massimo 6 ore, poi risciacquate e fate il normale shampoo. In alternativa alla maschera, potete usare l’olio di cocco al posto del balsamo, dopo lo shampoo, distribuendolo sulle punte e lasciandolo in posa qualche minuto.

LEGGI ANCHE: 7 RIMEDI NATURALI PER LA CURA DEI CAPELLI

CAPELLI

7 RIMEDI NATURALI PER LA CURA A BASE VEGETALE

PER IL VISO: MASCHERA E STRUCCANTE
Per il viso, l’olio di cocco ha un effetto idratante e antinvecchiamento ed è consigliato per il trattamento di dermatiti, eczemi e acne. La presenza di vitamina A e vitamina C inoltre garantisce all’olio di cocco la capacità di donare elasticità e nutrimenti benefico alla pelle. L’olio di cocco puro può essere utilizzato come struccante delicato: basterà versarne su una spugnetta inumidita, di quelle lavabili, da passare poi su tutto il viso per rimuovere il trucco. Funziona però anche come detergente e crema idratante. Dopo aver lavato il viso, potete ad esempio applicare qualche goccia di olio di cocco sul volto per idratare il contorno occhi, oppure su altre zone aride del viso massaggiando delicatamente.

LEGGI ANCHE: FAI DA TE LA PULIZIA DEL VISO

PULIZIA DEL VISO
PULIZIA DEL VISO: ECCO COME FARLA IN CASA RISPARMIANDO

PER IL CORPO
Potete provare ad utilizzare l’olio di cocco per idratare il vostro corpo soprattutto se avete pelle arida e secca, sostituendo questo prodotto, in forma liquida o solida, alla crema corpo abituale. Potete provare ad applicarlo dopo la doccia: vi regalerà una pelle davvero morbida. In particolare, applicatene sulle gambe circa 30 ml, massaggiando fino a completo assorbimento, e 15 ml per le braccia. Fate attenzione perché impiega fino a 15 minuti per il completo assorbimento: evitate di vestirvi quindi subito dopo aver messo l’olio di cocco altrimenti rischierete di macchiare gli abiti. Inoltre, con l’olio di cocco potete realizzare alcuni scrub, ad esempio versando in una tazza un cucchiaio di farina d’avena e alcune gocce di olio di cocco: mescolate per ottenere una crema omogenea da spalmare sul corpo bagnato. Massaggiate per qualche minuto e poi risciacquate. In alternativa, aggiungete a 2 tazze di zucchero bianco 10 cucchiai di olio di cocco, la buccia grattugiata di un lime e il suo succo. Infine, è da ricordare che secondo alcune ricerche l’olio di cocco aiuta a bloccare i raggi UV: per questo è ottimo per offrire in estate una protezione naturale alla pelle.

LEGGI ANCHE: BURRO DI KARITE’ COME SI USA

BURRO DI KARITè
BURRO DI KARITÈ: COSA È E COME SI UTILIZZA (LE GUIDE)

LEGGI ANCHE

 

 

 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Giorgia Fanari

Giorgia Fanari

Giornalista pubblicista freelance, blogger, social media specialist, laureata in Linguistica, sin da piccola le sue passioni sono l’ambiente e la scrittura. Nata e cresciuta a Roma, ama la sua città eterna ma le piace guardarsi intorno e viaggiare. Giorgia scrive e fotografa per l’Agenzia Giornalistica Globalpress, Eco dalle Città, collabora con l’ufficio stampa Press Play e partecipa come analista alla trasmissione di Rai Tre Tv Talk. Il suo blog è theecoowl.it. Da 8 anni è volontaria per Greenpeace Italia.

commenta:

Una risposta

  1. Per i capelli lisci e che presentano anche sebo e forfora è senz’altro l’acqua di cocco, miscelato allo shampoo, perfetto per una pelle mista nel viso come nel mio caso, ma l’olio ci aiuta come integratore alimentare, perchè effettivamente l’acido laurico presente nel cocco si trasforma, almeno in parte in monolaurin, un monogliceride capace di distruggere i virus lipido rivestiti come HIV, herpes, influenza, morbillo, batteri e protozoi, ma ne basta un cucchiaino al giorno, è inutile strafare, anche se un gelato al cocco ed i dolci con crema di cocco sono squisiti. Dopo la doccia lascia la pelle morbida ed elastica. E’ un ottimo integratore anche per la salute dei nostri cani.
    Per i denti, invece, in famiglia preferiamo solo il bicarbonato che è consigliatissimo anche in ambito ginecologico perchè contrasta infezioni fungine e micotiche, idem per ascelle e piedi maleodoranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.

Bentornato!

Inserisci i tuoi dati per accedere:

[wlm_loginform]