Le piante che eliminano da casa la formaldeide

Cosa trovi in questo articolo

La formaldeide in casa o in ufficio può essere un rischio per la nostra salute. In nostro aiuto arrivano alcuni tipi di piante in grado di purificare l’aria che respiriamo

La formaldeide è un composto chimico utilizzato da varie industrie per dar vita a prodotti cosmetici o mobili d’arredamento che poi finiscono nelle nostre case. Ecco quali piante sono in grado di assorbirla per renderci una vita migliore

La formaldeide è un composto chimico comunemente usato dalle industrie e che esiste in varie forme a temperatura ambiente: è una sostanza incolore, dall’ odore pungente, infiammabile e gassoso. La formaldeide viene utilizzata per vari scopi, tra cui la fabbricazione di materiali da costruzione come i prodotti di legno, resina adesiva, pannelli di fibre, compensato, apparecchi a combustione e stufe al kerosene.  Ma questo non è tutto perché questo composto lo possiamo trovare anche in asciugamani di carta, shampoo, deodoranti, cosmetici, prodotti per capelli, spray e detersivi per la pulizia della casa, tendaggi, abbigliamento e fumo di sigaretta.

QUALI PIANTE SONO IN GRADO DI ASSORBIRE LA FORMALDEIDE?
Esistono alcuni tipi di piante che , se posizionate nell’ufficio o nell’appartamento in cui viviamo, sono in grado di assorbire la formaldeide e altri gas tossici, come il benzene, garantendoci quindi una salute migliore purificandone l’aria. Ecco i loro nomi: Aloe  Vera la quale necessita di luce diretta, ma non di troppe attenzioni in generale; Edera che non ama l’esposizione di troppa luce; Photos che non richiede troppe attenzioni; Spatifillo che necessita della penombra e di un’annaffiatura di una volta a settimana e infine la Sansevieria che ha bisogno di molta luce e odia il freddo.

QUALI DANNI PROVOCA LA FORMALDEIDE SULLA SALUTE?
L’inalazione di aria contaminata, può esporre ad alcuni rischi per la salute, anche gravi. Tra questi vi elenchiamo i problemi respiratori come l’asma, allergie, nausea e mal di stomaco, bruciore agli occhi, mal di testa, ma oltre a ciò secondo gli ultimi studi può provocare il tumore anche negli animali, e quindi essere cancerogeno non solo per l’uomo, ma anche per i nostri amici domestici.

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.