Come fare i grissini riciclando la pasta madre

Cosa trovi in questo articolo

Un metodo gustoso e sostenibile per riciclare la pasta madre e fare un ottimo spuntino

Se siete degli amanti e cultori della pasta madre, saprete certamente che, se rinfrescata costantemente, il suo volume aumenta. Tanto che, certe volte, si è costretti a buttarne una parte: ma c’è una bella notizia! Si può riciclare la pasta madre in eccesso  facendo degli ottimi grissini. Vediamo come.

Come fare i grissini con la pasta madre

Per circa 450 gr di impasto (18 grissini da 25 gr l’uno) occorrono:

150 gr di pasta madre

250 gr di farina di grano tenero integrale biologica e macinata a pietra o farina 0

Acqua q.b.

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

Olio extra vergine di oliva per spennellare i grissini prima di infornare

Potrete condire i vostri grissini come preferite: io ho scelto pepe, sale, origano, semi di papavero.

 

Procedimento
Fate sciogliere la pasta madre nell’acqua tiepida con 1 cucchiaino di miele. Lasciate riposare per 20 minuti. Aggiungete a pioggia la farina e mescolate fino a ottenere una pallina omogenea e leggermente appiccicosa. Gli ultimi minuti addizionate sale, pepe e origano o quello che sceglierete per condirli. Fate la croce sul panetto ottenuto, coprite con un canovaccio umido e fate lievitare per 4 ore.
Riprendete l’impasto e spianatelo su una spianatoia possibilmente di legno, creando una forma rettangolare. La sfoglia deve essere spessa massimo 5 millimetri.

A questo punto chiudetela su se stessa: prendetene un lembo esterno e portatelo al centro della sfoglia, e sovrapponete il lembo rimanente.
Coprite e fate lievitare ancora 1 ora direttamente sulla spianatoia.
È ora di tagliare l’impasto: fate delle strisce larghe circa 1 cm. Prendetele una ad una e, con l’aiuto delle dita, allungatele e allargatele ottenendo delle strisce lunghe circa 20 cm e larghe 1 cm e mezzo.

Adesso torcete le strisce su se stesse per ottenere la classica forma a spirale, infine rullateli su se stessi; adagiate i grissini su una teglia con carta forno.
In un piattino versate i semi scelti per la guarnizione, nelle foto il papavero, amalgamateli con olio evo e spennellate i vostri grissini.
Preriscaldate il forno a 200 gradi e infornate: cuocete a forno caldo per 15 minuti.

Non vi aspettate la classica consistenza ‘vuota’ del grissino da supermercato: questi sono grissini di pane, pieni e non troppo morbidi, gustosi e squisitamente appena fatti!

 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.