Dieta a zona: pro e controindicazioni

Cosa trovi in questo articolo

Dieta a zona: è una delle diete più conosciute e di successo degli ultimi anni amata e seguita da molte star. Scopriamone croce e delizia.

Dieta a zona: croce e delizia della Primavera! Si basa sul principio che per ottenere ottimi risultati e non solo di perdita di peso è fondamentale un’alimentazione che stimoli la produzione degli eicosanoidi , ormoni buoni che migliorano le funzioni dell’organismo.

 

 

LO SCHEMA ALIMENTARE DELLA DIETA A ZONA
E’ per questo fondamentale ancora prima della perdita di peso tenere costanti i valori di zucchero e insulina nel sangue e per raggiungere questo equilibrio la dieta a zona raccomanda di consumare sempre, ad ogni pasto, 40% di calorie sotto forma di glucidi, 30% sotto forma di proteine e 30% sotto forma di lipidi.
Questi alimenti vanno assunti a intervalli regolari di 5 ore al massimo suddivisi in 3 pasti e 2 spuntini al giorno.
Fondamentale anche scegliere tra i lipidi quelli monoinsaturi e polinsaturi, dai glucidi quelli a basso indice glicemico e dalle proteine quelle povere di grassi. Ogni alimento va rigorosamente pesato e la verdura, a differenza che in tutte le diete non può essere mangiata a volontà e mai più di un piatto.
La dieta zona sconsiglia l’assunzione di carni grasse, salumi, uova intere, formaggi a pasta dura, patate, rape, carote, zucca, mais, banane, frutta secca, succhi di frutta, cereali, zucchero, dolci, burro e panna e si discosta dalle normali raccomandazioni dei nutrizionisti che suggeriscono di assumere 50-55% di glucidi, 15-20% di proteine e 30% di lipidi.

 

 

DIETA A ZONA: COME SI FA

 

 

 

PRO E CONTROINDICAZIONI DELLA DIETA A ZONA
Promettendo una perdita di circa 500 – 1500 grammi a settimana, se seguita a modo favorisce sicuramente una sensazione di sazietà grazie all’assunzione di proteine per 5 volte al giorno e inoltre, questo apporto di proteine mediamente elevato questo permette una perdita di peso sana.
Il rovescio della medaglia è che è molto restrittiva a causa del rigoroso conteggio a cui si deve porre attenzione. Dimenticatevi quindi vita sociale e pizzate con gli amici, impossibile improvvisare.
La dieta zona ahimè ha anche il difetto di escludere o permettere solo in piccolissime quantità gli alimenti più gustosi e questo da una certa frustrazione.
Alla lunga inoltre, a causa della carenza di zuccheri può provocare fatica, nervosismo e ansia e per la povertà di fibre vegetali può causare costipazione.
Insomma amata oppure odiata, osannata o bistrattata. Nessuna mezza misura, unica cosa certa è che bisogna bere regolarmente almeno ogni 15 minuti.
Chi la ama dice che è perfetta per chi fa vita attiva aiutando a migliorare la memoria e la reattività chi la osteggia afferma invece che le proteine sono troppe e troppe di origine animale e questo potrebbe alla lunga danneggiare i reni.

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.