Cucina naturale: erbe selvatiche con la piadina romagnola

Cosa trovi in questo articolo

Una ricetta economica e salutare a base di papavero e crespigno che si preparava in antichità nelle campagne romagnole

Questa ricetta era la cena tipica che a fine inverno ed inizio primavera, si preparava nella maggior parte delle case della Romagna tanto tempo fa utilizzando la tipica piadina romagnola. E’ economica e salutare, quasi come una cura disintossicante.

Le erbe commestibili erano quelle che si trovavano nei prati intorno casa. In quantità maggiore si usavano il papavero ed il crespigno. Un consiglio: il papavero ha un gusto fortee molto buono, ma da solo è troppo “asciutto”, ed il crespigno corregge quest’ultima caratteristica.
Si possono aggiungere cardo campestre, rucola, condrilla, che sono tutte erbe dolci, a volte nel misto si mettevano anche quelle amare: cicoria selvatica, tarassaco, dente di leone, piattello, aspraggine, secondo la disponibilità del tempo.

Preparazione
Fate bollire il vostro misto di erbe, scolatele, tagliatele a pezzettini.
Fate rosolare gli spicchi d’aglio in una padella con olio d’oliva e saltatevi per poco tempo le erbe.
Servitele accompagnate con la classica piadina romagnola.

Ricetta di Il Giardino delle Naiadi
Illustrazione di Dana Garden Design 

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.