Cosmesi fai da te: come iniziare

Per chi ama l’autoproduzione, sicuramente la cosmesi fai da te è quanto di più stimolante! Ecco una guida pratica per iniziare ad orientarsi

Cosmesi fai da te: che passione! Il mondo dei cosmetici è molto controverso: è ormai risaputo che la stragrande maggioranza dei prodotti cosmetici in commercio, delle grandi marche e non, oltre ad essere testati su animali, contengono sostanze nocive per la persona e per l’ambiente.
Sono perlopiù derivati del petrolio, dei grassi minerali come Vaseline, Paraffinum liquidum, Mineral oil e Petrolatum. In questa classe possiamo includere anche i PEG e PPG Polyethylene glycol e Propylene glygol.
Questi derivati, utilizzati per solubilizzare le miscelazioni, vengono ottenuti attraverso l’etossilazione processo durante il quale pare si sviluppino sostanze cancerogene.
Il processo di etossilazione fa parte anche dei tensioattivi etossilati, anch’essi molto usati e possiamo riconoscerli grazie al suffisso “-eth”: Sodium pareth sulfate, Sodium laureth sulfate, o anche Coceth e Mireth.
Vi ricordiamo che l’INCI name, obbligatorio per tutta la cosmesi, si legge partendo dall’alto, ossia la quantità degli ingredienti riportati all’inizio della formulazione è maggiore rispetto a quella alla fine. Per controllare la bontà degli ingredienti vi consigliamo il Biodizionario, mentre sul sito Sai Cosa Ti Spalmi troverete preziose informazioni a riguardo.

Un’alternativa alla cosmesi industriale è quella naturale e biologica: controllare gli ingredienti utilizzati è comunque sempre buona cosa, da preferire i marchi certificati ICEA, AIAB, ECO-CERT, LAV…
Altrimenti potreste entrare nel magico mondo dell’autoproduzione cosmetica.
Come e da dove iniziare?
Certamente prima chiaritevi che cosa volete fare, maschere, creme o make up; poi leggete il Forum di Lola cercando sul motore di ricerca argomenti specifici, considerando la quantità di materiale che sul forum si trova: un esempio “crema mani alla cera d’api forum di lola”. È un forum molto ricco e completo, i principianti potrebbero però perdersi nella miriade di informazioni.

Poi consultate Il Calderone Alchemico, anche qui si trovano solide basi per autoprodurre sia cosmetici che detersivi, questi ultimi a partire da tensioattivi industriali.
Anche tra i canali you tube ce ne sono di bellissimi per imparare da zero a fare i cosmetici: in questo video Carlita Dolce ci spiega come fare un rimedio per capelli energizzante davvero molto semplice; sul suo canale si trovano davvero tante ricette interessanti per partire.
Per iniziare a ‘spignattare’ vi segnaliamo una crema da notte alla lavanda, un facilissimo deodorante in crema e un blush in crema davvero semplice.

L’acquisto delle materie prime diventerà molto importante: ecco allora qualche sito che vi segnaliamo.
Aromazone Farmacia Vernile Mineraliberi
VerdeVero.it (materie prime per detersivi autoprodotti)

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Giulia Landini

Giulia Landini

Blogger e giornalista, Giulia Landini si occupa di ecologia applicata. Sperimenta la decrescita, cucina sostenibile, l’autoproduzione in tutte le sue forme zappettando nel suo orto urbano e sperimentale di 60 metri quadrati. Scrive per Stile Naturale, L’Altra Medicina Magazine, Style.it, oltre a condurre corsi di panificazione naturale, cucina vegetariana e crudista, trasformazione alimentare, autoproduzione di detersivi naturali in tutta Italia. Nel suo blog, seminterra, parla di come portare la decrescita in casa propria divertendosi. È uscito il suo primo libro, ‘Ecologia del Risparmio’, per la casa editrice bolognese La Linea, dove parla di come vivere una vita a impatto zero. Anche per il portafoglio.

commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.

Bentornato!

Inserisci i tuoi dati per accedere:

[wlm_loginform]