Come progettare un giardino: i primi passi dal disegno alla realizzazione

Cosa trovi in questo articolo

Come individuare lo spazio verde e le piante migliori per il vostro giardino seguendo i consigli di Dana Frigerio la garden design di Stile Naturale

Come progettare un giardino, primi passi. In genere i giardini considerati “belli” sono il frutto di una buona progettazione, risultano inseriti nel paesaggio circostante in maniera naturale, sono piacevoli e funzionali per chi li abita.
Se avete la fortuna di possedere uno spazio verde perchè non provate a disegnare ed elaborare un progetto, seguendo i miei consigli, potrete capire quali sono i passi fondamentali per ottenere dei buoni risultati. Individuerete così il posto perfetto dove mettere a dimora le vostre piante preferite e progettandolo darete funzionalità allo spazio verde che circonda la casa.

PASSO 1° CONSIDERARE IL CLIMA
Un elemento importante da considerare è la conoscenza del luogo, poichè il carattere del giardino dipende dalle condizioni climatiche, il clima è fondamentale perchè determina il tipo di piante che possono crescere in giardino.La cosa migliore da fare sarà quella di osservare che cosa cresce e che cosa viene coltivato nei giardini vicini, sarà opportuno considerare quindi i fattori climatici che influenzano la crescita delle essenze come l’altitudine, la durata e l’intensità degli inverni e il vento. Gli alberi e i palazzi circostanti possono creare imbuti di vento e procurare danni alle coltivazioni, bisogna quindi cercare di creare un proprio microclima, minimizzando gli effetti, costruendo una barriera ad esempio contro i venti gelidi. Altro fattore non meno importante è la conoscenza del terreno, un terreno di buona qualità permetterà alle piante di crescere rigogliose, se invece è povero di nutrienti, bisognerà intervenire per migliorarlo, ultimo conoscere le caratteristiche di acidità, se invece siamo in presenza di un terreno alcalino non potranno crescere piante acidofile come camelie e rododendri.

come si progetta il giardino

PASSO 2° CONSIDERARE IL SOLE E L’OMBRA
Un elemento importante da considerare è l’esposizione della vostra casa, questa avrà un effetto importante sul tipo di giardino che vorrete realizzare, l’esposizione migliore è in genere quella sud/ovest, che consente di ottenere il massimo soleggiamento durante le giornate, anche se nei climi caldi questo tipo di esposizione potrebbe farvi desiderare una zona ombreggiata fronte casa. La qualità della luce influisce sulla progettazione del giardino e quindi sulla scelta delle essenze, ad esempio l’ombra costituisce un problema perchè da al giardino una sensazione di freddo, se possedete solo un angolo dove batte il sole, sarà bene inserirvi una panchina, un patio o una serra. Bisogna porre attenzione anche agli altri edifici e agli alberi circostanti, perchè potrebbero diminuire il numero di ore di soleggiamento del vostro giardino, ma sono rari i casi di esposizione che presentano grossi problemi, una buona attenzione al problema in fase di progettazione vi aiuterà a creare un giardino perfetto.

 

 

Leggi COME PROGETTARE UN GIARDINO: PARTE 2

PER CONSULENZE su giardino o terrazzo contatta Dana Frigerio garden designer di Stile Naturale: email [email protected], dana-gardendesign.blogspot.com

Categorie:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Ricevi la newsletter sul mondo di StileNaturale

TI parliamo di sostenibilità...
e lo facciamo con Stile

ami la natura?
coccolati con un detersivo naturale

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOCKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito, chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti né utilizzati da noi fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità citate.