• Come riciclare i bicchieri di plastica in modo creativo
  • Come utilizzare l'acqua del condizionatore (seconda parte)
  • Pulizia del viso, maschere e lozioni decongestionanti fai da te
  • Erbe selvatiche commestibili di marzo, ecco la seconda parte
  • Forfora, i rimedi naturali: dall'ortica alla barbabietola
  • Sei fiori da seminare nell'orto per la lotta biologica
  • Muffa sui vestiti, come eliminarla dai tessuti in modo naturale
  • Come fare in casa il dado vegetale a crudo
  • Cura dei capelli, acqua di riso fermentato per farli splendere
  • Idee regalo per Natale, economiche e fatte in casa
  • Come riciclare le foglie del carciofo, anche come tisana purificante
  • Come fare il gomasio per le ricette vegan
  • Eco sesso: dal porno veg ai frustini fatti con le camere d'aria riciclate
  • Come combattere la muffa in casa in modo naturale
  • Come risparmiare in casa: ecco la lista dell'Eco-spesa
  • Come fare in casa lo sciroppo di rafano, di salvia e di rosa canina
  • Come si utilizzano i fondi di caffè: in casa, in giardino, nella cosmesi
  • 10 libri sull'autoproduzione e decrescita che non possono mancare nella vostra libreria
  • Come autoprodursi il caffè d'orzo, di cicoria e di tarassaco
  • Iperico, tutti gli usi dell'Erba di San Giovanni e come preparare l'oleolito
Scorri indietro Scorri avanti

Crostata di pere al tè senza latte né uova

Dal gusto particolare da servire assolutamente con il re dei tè l'earl grey al bergamotto

Crostata di pere al tè senza latte né uova


Questa crostata di pere è un dolce dal gusto del tutto particolare che non contiene latte né uova tratto dallìesperienza di Chiara Pietrella che raccoglie le sue migliori creazioni nel sito RICETTE SENZA. Da utilizzare rigorosamente tè earl grey, il classico dei classici aromatizzato al bergamotto.

Ricetta per la crostata di pere
Tempo di preparazione: 1 ora e 30 minuti
Difficoltà: difficile

Ingredienti:
  • 180 grammi di farina
  • 130 grammi di zucchero
  • 90 grammi di FECOLA DI PATATE
  • 25 grammi di amido di mais
  • 1 grammo di lievito per dolci (la punta di 1 cucchiaino circa)
  • 1 bustina di vanillina
  • 180 millilitri di olio di semi di girasole
  • 3 limoni
  • 3 pere abate grandi
  • tè earl grey in polvere q.b.
  • pangrattato q.b.
  • zucchero di canna q.b.

Preparazione della crostata di pere:
Sciogliere l’amido di mais in un pentolino con 80 millilitri di acqua fredda e fare addensare il composto sul fuoco mescolandolo accuratamente finché si sarà formata una crema gelatinosa densa, difficile da mescolare. Far raffreddare leggermente e nel frattempo in una terrina o nella coppa di un’impastatrice mescolare lo zucchero, la farina, la fecola, il lievito, la vanillina e la buccia grattugiata di un limone, quindi aggiungere la gelatina di amido di mais e l’olio di semi. Impastare bene prima con una forchetta (o meglio, con l’impastatrice) e poi con le mani fino ad ottenere una pasta morbidissima e oleosa che tende a disfarsi in mano. Far riposare in frigo per circa 30 minuti.
Mettere sul fuoco una pentola larga (o un tegame) con circa 2 litri di acqua. Nel frattempo tagliare le pere a metà per il verso della lunghezza, sbucciarle e con uno scavino togliere la parte interna con i semi. Quando  l’acqua avrà raggiunto il puto di ebollizione, versarvi 6 cucchiani di tè e le pere, lasciandole cuocere per 10 minuti. Ungere e infarinare una teglia per crostate, quindi stendere la pasta con un mattarello tra 2 fogli di carta da forno fino ad ottenere una sfoglia piuttosto sottile (meno di mezzo centimetro) e sistemarla nella teglia lasciando dei bordi piuttosto alti. Versare sulla pasta frolla uno strato sottile di pangrattato e poca polvere di tè, quindi tagliare le pere a fette sottili per il verso della lunghezza e sistemarle a raggiera sulla torta, cospargendole con la buccia grattugiata dei due limoni e con lo zucchero di canna. Cuocere in forno a 180° per circa 30 minuti, finché i bordi della pasta saranno dorati. Ed ecco pronta la vostra crostata di pere.

Chiara Pietrella,  chiara@ricettesenza.it
Visita il sito RICETTE SENZA. Troverai tante idee per chi ha intolleranze alimentari

 

like facebook Chiudi Finestra