• Latte di riso: la ricetta per autoprodurlo in casa
  • Idee regalo per Natale, economiche e fatte in casa
  • Frutta secca: come prepararla in casa propria
  • Come organizzare una festa in casa a costo quasi zero
  • Ghiaccio floreale per dissetanti spremute da cocktail
  • Come fare in casa lo sciroppo di rafano, di salvia e di rosa canina
  • Come riciclare in modo creativo le montature per occhiali
  • Come riciclare gli scarti vegetali per accendere il fuoco
  • Come utilizzare l'acqua del condizionatore
  • Farine forti e farine deboli: quali scegliere per il pane fatto in casa?
  • Perchè l'autoproduzione ti fa risparmiare eliminando lo spreco
  • I mille modi per utilizzare la birra: dalla pulizia dei mobili a balsamo per i capelli
  • Sambuco, tutte le ricette per utilizzarlo
  • Erbe selvatiche commestibili: quali mangiare e raccogliere a marzo (prima parte)
  • Dalle bolle di sapone alla pasta da modellare: come fare in casa i giochi ecologici
  • Bioedilizia e case ecologiche: guida all'acquisto di una casa naturale
  • Come preparare in casa degli unguenti con oli essenziali fai da te
  • Come risparmiare in casa in modo ecologico e felice
  • Il dado vegetale? Fattelo in casa! Più sano ed economico
  • Due ricette di marmellate da regalare: marmellata di mele e noci; marmellata di limoni
Scorri indietro Scorri avanti

Lo shampoo fai da te: 4 modi per autoprodurlo

Dallo shampoo alla rucola a quello alla farina di ceci, abbiamo scelto per voi una serie di ricette per creare dei prodotti per capelli ecologici

Lo shampoo fai da te: 4 modi per autoprodurlo


Lo shampoo fai da te. Ci avete mai pensato? Una soluzione ideale per proteggere i vostri capelli, l'ambiente e il portafogli. Usando ingredienti naturali di facile reperimento e abbandonando una volta per tutte i prodotti in commercio contribuirete alla riduzione rifiuti, non dovendo più buttare ogni anno decine di flaconi di plastica, e tornerete ad avere dei capelli sani e belli dicendo basta agli agenti chimici che vanno ad irritare la vostra cute. Dallo shampoo alla rucola a quello alla farina di ceci, abbiamo scelto per voi una serie di ricette per creare dei prodotti per capelli ecologici sia che abbiate dei capelli normali che danneggiati. Importante: prima di usare questi prodotti accertatevi di non avere particolari allergie.
                              
Lo shampoo fai da te per capelli normali alla rucola
Iniziamo con una ricetta dedicata a coloro che desiderano usare uno shampoo 100% naturale, pur non avendo particolari problemi di allergie o capelli indomabili. Stiamo parlando dello shampoo a base di rucola, un prodotto facilmente reperibile in natura e quindi a costo zero,  che permette di pulire a fondo il capello e non irrita in alcun modo la cute rispettandone il Ph.
Procedete con il preparare un infuso di rucola, lavatene una generosa quantità e mettetela a bollire in mezzo litro d'acqua per circa 15 minuti. Vi consigliamo di aggiungere all'infuso un cucchiaio di bicarbonato o di zucchero (quello che avete in caso al momento) che aiuterà a migliorare l'azione detergente della rucola. Inoltre grazie alla sua delicatezza lo shampoo alla rucola è adatto ad un uso frequente.

Lo shampoo fai da te per capelli secchi all'uovo
Da uno squilibrio nella produzione di sebo all'inquinamento atmosferico. Sono diverse le cause di capelli secchi e opachi, un problema di molte ragazze che si ritrovano ad avere una chioma spenta e tendente alla formazione di doppie punte.
Una soluzione ottimale per permettere ai capelli di tornare forti e lucenti è quella di usare uno shampoo all'uovo. Grazie alla lecitina e alle vitamine in esso contenute, con questo prodotto in poche applicazioni e senza spendere grosse cifre risolverete il vostro problema.
Mescolate due tuorli d'uovo con del succo di limone e qualche goccia di rhum o acquavite, distribuite il composto massaggiando sul cuoio capelluto e lasciate agire per una mezz'oretta,  con la testa avvolta in un asciugamano. Quindi risciacquare abbondantemente.

Lo shampoo per capelli grassi a base di farina di ceci
Scegliere lo shampoo giusto per combattere contro capelli grassi e tendenti alla caduta risulta una missione davvero difficile. Questo tipo di capelli richiede dei lavaggi frequenti, quasi quotidiani, e per questo occorre utilizzare un prodotto non aggressivo.
Purtroppo gli shampoo in commercio spesso non riescono a soddisfare la richiesta di coloro che hanno questo problema. Ad aiutarvi a ritrovare di nuovo il vostro equilibrio e contrastare la perdita di capelli ci penserà la farina di ceci.
Procedete con versare con un imbuto all'interno di un flacone due cucchiai abbondanti di farina di ceci. A seguire aggiungete 250 ml di acqua tiepida e due cucchiai di aceto. Agitate energicamente la soluzione, mescolando bene gli ingredienti e in piccole dosi distribuitelo sul cuoio capelluto. Vi consigliamo di risciacquare accuratamente evitando di lasciare dei rimasugli di farina di ceci in testa.

Il balsamo fai da te all'arancia e olio di cocco
Oltre allo shampoo è importante scegliere con cura anche il balsamo. Per questo abbiamo deciso di chiudere con una ricetta per la preparazione di un balsamo fai da te all'arancia e olio di cocco. Due ingredienti che possiedono proprietà benefiche per i vostri capelli, rendendoli sempre nutriti e morbidi.
Mettete a scaldare 300 ml di acqua distillata sino a farla bollire, poi sbucciate due arance e conservatene la scorza. A seguire prendete le scorze e lasciatele in infusione per circa 20 minuti nell'acqua bollente. Frullate insieme in un mixer l'infuso di arancia con 10 grammi di olio di cocco (circa 2 cucchiaini) e 20 grammi di gel di semi di lino.
Questo balsamo fai da te andrà applicato sui capelli bagnati e lasciato agire per qualche minuto. E risciaquate con abbondante acqua tiepida.

Guarda tutte le foto dell'articolo:

Shampooo ai tuorli d'uovo Shampoo alla rucola Shampoo di farina di ceci Shampoo con scorze di arancia
Commenti dell'articolo
Stile Naturale

Ciao Arianna, vedrai che le dosi ti basteranno per un lavaggio alla volta. Usando piante è sempre bene tutte le volte che si prepara l'infuso utilizzarlo. Ciao!

Arianna

Mi interessa moltissimo quello alla rucola, perché ho bisogno di uno shampoo delicato ma allo stesso tempo il più naturale possibile: come si usa l'infuso ottenuto? Sono quantità per un solo lavaggio o quello che non uso lo posso mettere in una bottiglietta e usarlo al lavaggio successivo? E in quel caso, lo dovrei conservare in frigo o in dispensa? Scusa tutte le domande, ma m'ispira proprio ;)


like facebook Chiudi Finestra