• Come risparmiare gas: 10 consigli pratici per spendere meno
  • Come usare la lavanda in casa o per la persona
  • Seitan fatto in casa: come prepararlo con le proprie mani
  • Pulizia del viso: come fare una maschera viso fai da te per combattere l'acne
  •  Come risparmiare in casa sui detersivi e i prodotti per la pulizia
  • Le vacanze con il cane: alberghi, spiagge e autogrill dove portare l'amico a 4 zampe
  • Cinque bevande per depurare l'organismo e avvicinarsi alla primavera
  • Detersivo fatto in casa: come fare il detersivo per lavatrice  a 45 centesimi a litro
  • Pasta madre Gluten Free per celiaci
  • Lavanda, come coltivarla anche sul balcone e utilizzarla
  • Farine forti e farine deboli: quali scegliere per il pane fatto in casa?
  • Frutta secca: come prepararla in casa propria
  • Ricette vegetariane: cosa non deve mancare nella dispensa del bravo vegetariano
  • Cura dei capelli, acqua di riso fermentato per farli splendere
  • Da pneumatici a mobili: guarda come ti riciclo i copertoni
  • Il limone, un alleato naturale. I 10 modi per farne un buon uso
  • Polveri sottili, acari e formaldeide: come eliminarli dalla nostra casa
  • Riciclare le lampadine in modo creativo
  • Lievito madre: che cos'è e come si fa
  • Erbe selvatiche commestibili: quali mangiare e raccogliere a marzo (prima parte)
Scorri indietro Scorri avanti

Il Richiamo del Bosco: il B&B tra faggi e castagni dove praticare il tai-chi

Da Carla Soffritti un centro di ristoro ecologico in armonia con l'ambiente e con l'upcycling

Il Richiamo del Bosco: il B&B tra faggi e castagni dove praticare il tai-chi


Molti bed&breakfast hanno un giardino, il Richiamo del Bosco offre ai suoi ospiti 1.100 ettari di prati con querce, faggi, castagni e rovere immersi nel silenzio. Il Richiamo del Bosco è un b&b decisamente fuori dal comune. Una casa all’interno del parco Boschi di Carrega a Sala Bagnaza, a 15 km da Parma. Architettura ecologica e creatività contemporanea. Tutto nasce da un’idea di Carla Soffritti, giornalista di turismo e responsabile dell’ufficio stampa Ella Studio (www.ella.it). Un’avventura nata quasi per caso “Ai Boschi di Carrega mi ha portato anni fa mio marito per farmi innamorare di lui – spiega Carla - E ci è riuscito. La ristrutturazione è durata quattro anni. L’idea è stata quella di creare un ambiente che non distraesse lo sguardo dalla bellezza del paesaggio e al tempo stesso usasse materiali che arrivano dalla natura come legno e pietra. Il risultato è un’oasi di tre camere per gli ospiti: due doppie e una singola. Qui le giornate passano tra passeggiate nel bosco e visite al Centro Levati per imparare a riconoscere le piante e gli animali. Durante la stagione mite è bello dondolarsi nelle amache sotto il portico. E d’estate, sempre restando sull’amaca, si godono magnifici tramonti. In casa a disposizione anche un dojo per praticare arti marziali o altri tipi di discipline sportive. A richiesta vengono organizzati corsi individuali o collettivi di tai-chi e di karate, entrambi tenuti da maestri esperti, e periodicamente di cucina naturale. Oggi il vero lusso è vivere in armonia e in continuità con la natura. Anche stando all’interno, sembra di vivere all’aria aperta, e dalle grandi vetrate si scorgono i caprioli che ogni tanto arrivano a farci visita”.
Il Richiamo del Bosco è immerso nel primo parco protetto dell’Emilia Romagna, quindi la filosofia non poteva che essere eco. Studiato e progettato per essere in perfetta armonia con l’ambiente, è stato realizzato seguendo le direttive ecologiche più coerenti come il riscaldamento alimentato in tre diversi modi: con pannelli solari termici, caldaia a legna, caldaia a condensazione. Tutto è penato per creare continuità tra l’interno e l’esterno della casa come se le stanze non avessero pareti e la casa diventasse il proseguimento naturale del territorio. I mobili sono stati creati dalle mani esperte di Alessandro Mora (alessandromora.com) che ha utilizzato materiali di recupero.
“Abbiamo voluto dare una nuova funzione e un’estetica d’alto livello a oggetti di seconda mano e agli scarti di produzione – continua Carla Soffritti - Non più recycling, ma upcycling. Seguendo l’idea del non spreco. Come sfruttare al meglio il ciclo di vita di un prodotto non solo per ammortizzare costi e inquinamento ma soprattutto per reinterpretare, migliorandoli, gli oggetti in disuso. Individuando una seconda vita per gli oggetti di scarto significa, in fondo, dare a noi stessi una seconda chance per goderceli. Probabilmente di più”.

B&B Il Richiamo del Bosco - via Capanna 18, nel cuore del parco Boschi di Carrega - 43038 Sala Baganza (Parma) - tel. 05211817490/ 3358388895 - info@ilrichiamodelbosco.it - www.ilrichiamodelbosco.it

Maria Cristina Righi

like facebook Chiudi Finestra