• Come creare la ghirlanda di Natale con materiale riciclato
  • Sei fiori da seminare nell'orto per la lotta biologica
  • Eco sesso: dal porno veg ai frustini fatti con le camere d'aria riciclate
  • Peperoncino piccante per maschere, antidolorifici e antiparassitari. Le mille doti dei peperoncini verdi e rossi
  • Come risparmiare con l'autoproduzione
  • I 6 modi per riciclare la farina: dal sapone fatto in casa a come pulire il rame
  • Detersivo fatto in casa: come fare il detersivo per lavatrice  a 45 centesimi a litro
  • Tutto sui G.A.S. italiani: quanti sono, come si organizzano, dove trovarli
  • Riciclare le lampadine in modo creativo
  • Lo shampoo fai da te: 4 modi per autoprodurlo
  • Tre trucchetti per risparmiare sulla spesa
  • Come riciclare in modo creativo gli stuzzicadenti usati
  • Erbe selvatiche commestibili: quali raccogliere ad aprile, prima parte
  • Come riciclare le sciarpe e i foulard in modo creativo
  • Come colorare i vestiti con tinture naturali. Una guida semplice e colorata!
  • Lievito madre: come utilizzare gli avanzi
  • Come utilizzare l'acqua del condizionatore
  • Risparmio energetico: la guida pratica per risparmiare in casa
  • 10 libri sull'autoproduzione e decrescita che non possono mancare nella vostra libreria
  • Cuscino allattamento, come scegliere quello perfetto per la gravidanza
Scorri indietro Scorri avanti

Come pulire il marmo in modo naturale: una guida al risparmio

Metodi ecologici e a poco prezzo per avere un marmo sano, bello e duraturo nel tempo

Come pulire il marmo in modo naturale: una guida al risparmio


Il marmo è un materiale naturale, utilizzato fin dall'antichità, bello, elegante, dalle venature diverse: e come ogni materiale naturale che si rispetti, esso vive. Per pulire il marmo dunque dobbiamo fare molta attenzione perché questo
Ciò significa che cambia forma e aspetto nel tempo e che, come tutti gli esseri viventi, reagisce positivamente o negativamente a ciò che con esso viene a contatto. A seconda di dove viene estratto, il marmo presenta differenze di conformazione fisica, ci sono dei trattamenti appositi per renderlo impermeabile alle macchie, ma molti lo preferiscono al naturale. Se siete tra questi ultimi, allora saprete quanta attenzione occorre per preservare il vostro piano in marmo o pavimento che sia: quantomeno per farlo invecchiare bene in casa vostra! Qui troverete pronta alluso una guida al risparmio attenta anche all’ecologia.In commercio possiamo trovare moltissimi prodotti per la pulizia, prodotti convenzionali inquinanti sia per l'ambiente che per la casa.
Essendo un materiale naturale è, però, possibile trattare le macchie con elementi altrettanto naturali: la prima regola è, però, la prevenzione.
Sappiate che il marmo reagisce violentemente alle sostanze acide, aceto, limone, acido citrico, coca cola: per questo motivo in commercio si trovano prodotti alcalini che:

1) contrastano l'acidità delle macchie, cercando di ristabilire il ph del marmo.

2) sono ricchi di tensioattivi non di origine vegetale, ossia quegli elementi che si legano alla macchia e, grazie al processo di osmosi, la portano via, che inquinano le falde acquifere oltre ad essere aggressivi con il nostro marmo.

Quindi la via migliore è ancora una volta la natura.



Pulizia ordinaria delle superfici e dei pavimenti in marmo
Per mantenere sempre lucente e pulito il marmo, strofinate una spugna morbida (meglio ancora il panno magico) inumidita sul sapone di marsiglia o all'olio di oliva ecologico e possibilmente biologico: detergete il piano di marmo energicamente. Risciacquate con un panno umido.
Oppure, per rimuovere lo sporco accumulato, preparate una pappetta con tre parti di bicarbonato e una di acqua e passatela sul marmo con l'aiuto di una spugna umida: fate agire qualche minuto, sciacquare e passare ancora con la spugna leggermente insaponata con Marsiglia o sapone all'olio di oliva. Il bicarbonato igienizza, toglie il calcare ed è leggermente alcalino; il sapone sgrassa, dona lucentezza, non intacca il marmo ed è antibatterico.
Per i pavimenti, invece, miscelate 3 litri di acqua, 2 cucchiai di bicarbonato, 10 cucchiai di alcol rosa e qualche scaglia di sapone di Marsiglia che avrete precedentemente sciolto in acqua calda. 



Macchie di olio
Una volta pulita grossolanamente la macchia di olio, bagnate con dell'acqua la macchia stessa assicurandovi che l'acqua versata non sia troppa. Versate del detersivo ecologico in polvere (non liquido) sulla macchia bagnata di acqua, creando una montagnola umida per il 50% e asciutta per il restante 50%.
Coprite il tutto con un foglio di alluminio o con un bicchiere capovolto per non far asciugare il detersivo troppo velocemente: lasciare agire per tutta la notte e, se la macchia è particolarmente difficile, lasciare il giorno seguente.
La parte di detersivo umida si legherà con le molecole di olio presenti nel marmo e, per capillarità, il detersivo e la molecola di olio legata con esso si trasferiranno nella parte soprastante di detersivo asciutto.
Dopo uno o due giorni, rimuovete il detersivo e il bicchiere capovolto: la macchia dovrebbe essere stata assorbita dal detersivo e quindi scomparsa.



Sostanze acide sul nostro marmo
Succo di limone, aceto, succo di frutta, anticalcare, pomodoro, detersivi acidi... sono acerrimi nemici del marmo. Se rimangono a lungo sulla superficie possono corroderlo, lasciandolo macchiato o ruvido. Nel momento in cui una di queste sostanze, o qualsiasi altro acido, tocca la superficie del marmo, asciugate immediatamente e lavate la zona in questione con sapone di Marsiglia e bicarbonato o sapone e soda da bucato, da non confondere con la soda caustica: in alternativa preparate la suddetta pappetta con tre parti di bicarbonato e una di acqua e applicate con successivo risciacquo. 



Macchie persistenti

Per le macchie resistenti provate ad applicare l'economica fecola di patate, che riesce a intridere a fondo il marmo, direttamente sulla macchia. Lasciate agire per diverse ore affinché possa “risucchiare” l’unto. Terminate l’operazione, lavano con acqua e sapone di Marsiglia.
Se la macchia però persiste, provate a levigarla con la pietra pomice per poi strofinare la zona macchiata con una spugna umida ricoperta di soda da bucato. Risciacquate con uno straccio inumidito.
L'unto e lo sporco difficile può anche essere trattato con il gesso bianco di Spagna”, in alternativa va bene anche del comune gesso: bagnatelo con acqua q.b. per creare una crema liquida, applicatela su tutta la superficie e lasciate in posa per 30 minuti. Poi spolverate il marmo per togliere l’eccesso di gesso, lavatelo con sapone di Marsiglia e risciacquate accuratamente.

 
 
 
 
Commenti dell'articolo
eripasqua

Tutti rimedi interessanti ma spesso contro i nemici principali del marmo come limoni, coca cola, profumi... ci si può fare veramente poco... l'unica è stare molto attenti e trattare preventivamente il piano con prodotti protettivi specifici. La pulizia del marmo va fatta con un panno morbido e pochissimo detergente neutro. Tra i migliori prodotti ci sono quelli della Fila, che potete trovare anche nel nostro punto vendita di Firenze. Venite a trovarci, sapremo darvi il consiglio giusto per ogni esigenza. www.storicac.com


like facebook Chiudi Finestra