Scorri indietro Scorri avanti

Tre fine settimana al vivaio MondoRose tra rose e Senegal

Tre domeniche dedicate alla passione per le rose e per l'Africa. Dal 6 al 20 maggio a Firenze si avranno passeggiate al vivaio di rose botaniche e cene e danze senegalesi

Tre fine settimana al vivaio MondoRose tra rose e Senegal


Tre domeniche dedicate alla passione per le rose e per l’Africa. Anche quest’anno a maggio il vivaio di Mondo Rose apre le porte del suo vivaio sulle rive dell’Arno ai visitatori che potranno immergersi nei profumi e i colori della primavera. Fare una passeggiata tra le rose botaniche in piena fioritura, gustare  piatti tipici della zona ascoltando buona musica e partecipare a diversi laboratori per grandi e piccoli, questi gli ingredienti principali delle tre domeniche dal 6 al 20 maggio di vivaio Porte Aperte. Quest’anno però l’iniziativa di Mondo Rose si aprirà anche a sapori più esotici e alla solidarietà: domenica 20 maggio, infatti sarà dedicata all’Africa e al sostegno a un progetto per la salvaguardia delle biodiversità in Senegal realizzato in collaborazione con la onlus Fratelli dell’uomo.
Anche quest’anno non mancheranno le attività da svolgersi nella colorata cornice del vivaio. Si comincia al mattino alle ore 10 quando Cecilia e Arnaud vi aspettano per condurvi a passeggio tra le loro rose da collezione e sverlarvene tutti i segreti. Nel corso delle giornate si svolgeranno vari laboratori per cui è necessario prenotarsi in anticipo, in cui grandi e piccoli potranno mettere le mani in pasta e mettersi alla prova.

Domenica 6 e 13 maggio alle ore 13 ci sarà il pranzo con prodotti biologici locali accompagnato da buona musica, mentre domenica 20 maggio l'appuntamento gastronomico è spostato alle ore 20 con la cena senegalese e la festa con musica e danze.

Domenica 13 maggio il fotografo Davide Bischieri guiderà i partecipanti nel mondo della fotografia insegnando loro come immortalare la bellezza delle rose in uno scatto. In contemporanea l’associazione Daltrocanto realizzerà insieme ai presenti degli splendidi buquet e colorate composizioni floreali.
I più piccoli invece potranno imparare facendo e dare sfogo alla loro creatività con dei laboratori pensati per loro e gestiti anch’essi dall’associazione culturale DaltroCanto. Essi potranno costruire cappelli, creare il loro giardino dei desideri nelle dimensioni di una cassetta e per la prima volta disegnare sull’acqua.

rose_400

Domenica 20 maggio infatti sarà la volta del Suminagashi: un’antica tecnica giapponese che consiste nel disegnare delle forme sulla superficie dell’acqua utilizzando dei colore, uno speciale bastoncino e finissimi pennelli. A seguire alle ore 18 per i più grandi avrà inizio la serata dedicata alla sostenibilità e alla solidarietà con la mostra fotografica e la proiezione del documentario dal titolo  “Il sole non dimentica alcun villaggio”.  Le foto di Andrea Foschi e il filmato girato dal famoso regista Silvio Soldini e Giorgio Garini per l’associazione Fratelli dell’uomo, illustrano come l’installazione di alcuni impianti fotovoltaici abbia modificato la vita degli abitanti in alcuni villaggi del Senegal. Sarà anche l’occasione per parlare di biodiversità e identità dei popoli presentando il progetto “risicoltura a Guelack” che Fratelli dell’uomo sta portando avanti in Senegal per sostenere i piccoli produttori di riso e mantenere così in vita  una coltura che in quella regione ha una lunga tradizione. Cecilia e Arnaud con l’aiuto di chi sarà presente potranno dare un aiuto concreto: l’incasso della serata sarà infatti interamente devoluto in favore del progetto.


Vivaio Il Mondo delle Rose, Via Aretina 241, Sieci  (FI).
tel 055 8328725 e-mail: info@mondorose.it, www.mondorose.it




Chiudi Finestra