• Erbe selvatiche commestibili di aprile, seconda parte
  • Come togliere il cattivo odore: rimedi semplici ed ecologici
  • Gli usi del tè nella cura del corpo
  • Il latte? Un rimedio naturale contro le macchie d'inchiostro sui tessuti
  • Eco sesso: dal porno veg ai frustini fatti con le camere d'aria riciclate
  • Come togliere il singhiozzo o fare l'aceto: i mille modi di utilizzare il vino
  • Bicarbonato di sodio, 8 ricette per l'igiene e il benessere personale
  • Come riciclare in modo creativo le montature per occhiali
  • Passiflora caerulea: come fare una composizione floreale
  • Il dado vegetale? Fattelo in casa! Più sano ed economico
  • Pulizia del viso, maschere e lozioni decongestionanti fai da te
  • Come pulire e ravvivare il parquet naturalmente
  • Fare l'amore con i cibi afrodisiaci: cosa cucinare per accendere l'eros
  • Come risparmiare in casa aggiornando le spese familiari
  • Tutti gli usi del tarassaco, la pianta che purifica
  • Erbe selvatiche commestibili da cucinare: ecco le nostre ricette selvatiche
  • Muffa sui vestiti, come eliminarla dai tessuti in modo naturale
  • Bioedilizia e case ecologiche: guida all'acquisto di una casa naturale
  • Come riciclare le palline da tennis usate
  • Erbe selvatiche commestibili: quali mangiare e raccogliere a marzo (prima parte)
Scorri indietro Scorri avanti

Nel container l'orto urbano a chilometro zero

A Boston stanno sperimentando la Freight farm, un container a energia solare dove nascono tutto l'anno prodotti di fattoria

Nel container l'orto urbano a chilometro zero


Produrre ovunque frutta e verdura fresca e ad chilometro zero grazie a Freight farm. Una fattoria portatile contenuta in un vecchio container che renderà accessibile in grandi quantità l’acquisto e il consumo di questi prodotti della terra anche in regioni del mondo con un clima freddo e difficilmente raggiungibili.
Oltre a questo Freight Farm contribuirà a rinforzare l’economia locale in queste aree difficili e allo stesso tempo ridurre l’impatto ambientale sulla produzione e il trasporto di frutta e verdura.

Il container è dotato di un buon sistema di isolamento termico ed è alimentato a energia solare. All’interno tutto è studiato per minimizzare il consumo elettrico ed è presente un sistema di filtraggio che sfrutta l’acqua piovana per irrigare le colture che si trovano al suo interno.
La prima fattoria-container si trova a Boston dove sta iniziando la sua prima produzione e dove sono già stati presi accordi per distribuire i suoi prodotti nei vari esercizi commerciali locali.

L’invenzione sta cercando ulteriori finanziamenti per potersi finalmente espandere e riuscire a produrre Freight Farm su vasta scala e soddisfare così chiunque ne faccia richiesta.


like facebook Chiudi Finestra