Scorri indietro Scorri avanti

Luce gratis usando una bottiglia di plastica, acqua e candeggina

Grazie alla Solar Bottle Bulbs si porta la luce dove non arriva la corrente elettrica

Luce gratis usando una bottiglia di plastica, acqua e candeggina


Larte del riciclo è alla base del recupero della plastica per produrre un surrogato all’energia elettrica da usare in tutti quei paesi ancora in via di sviluppo. Questa l'idea sviluppata da un gruppo di studenti americani del Massachussets Institute Tecnology, che servendosi di una bottiglia di plastica da un litro, acqua e candeggina, hanno dato vita alla prima "Solar Bottle Bulbs".

L'invenzione è stata sperimentata con successo in tutti quegli insediamenti ancora privi di energia elettrica nelle Filippine, che attraverso la semplice installazione del dispositivo sul tetto delle proprie abitazioni, servendosi esclusivamente della luce del sole riflessa all'interno del liquido contenuto nella bottiglia potranno illuminare l'intera casa in ogni momento della giornata.


Guarda l’istallazione: energie rinnovabili

 

L'acqua contenuta nelle bottiglie di plastica viene miscelata con alcuni cucchiaini di candeggina per renderla così sempre limpida e priva di microbi, permettendo così al dispositivo di essere utilizzato per un massimo di cinque anni.
Ad occuparsi dell'installazione l'organizzazione asiatica Isang Litrong Liwanag, che ha già posizionato oltre 10.000 bottiglie, conquistando il favore della popolazione costretta ad usare fino ad ora solamente lampade a benzina che sprigionano sostanze tossiche.

SEGUI LA LETTURA DELL'ARTICOLO ALLA PAGINA: BOTTIGLIE DI PLASTICA


Maria Giovanna Tarullo


Commenti dell'articolo
Zugo

Mi spiace ma come al solito l'idea Ŕ stata copiata dagli americani....ad inventarla Ŕ stato il brasiliano Alfredo Moser nel 2002


Chiudi Finestra